BRINDISI CITTA’ DEL NATALE 2019

Dopo Matera nel 2018, è Brindisi la Città del Natale 2019. Dal 22 al 24 Novembre,

la città del Nord Salento, darà ufficialmente l’avvio al periodo natalizio. Lo farà proprio nel giorno di Santa Cecilia, quando anche per la chiesa è l’inizio del periodo natalizio che culminerà con l’avvento, il 25 dicembre. Non solo in Puglia, ma in gran parte del Sud-Italia la tradizione vuole che in questo giorno ci si riunisca in famiglia per friggere e mangiare le pettole o pittule, delle sfiziose palline di pasta lievitata fritte, tipiche della cucina pugliese, che possono essere salate o cosparse di miele, zucchero o anche vincotto, magari accompagnate dal del Vin Brûlé oppure dal buon vino novello pugliese. Sempre la sera di Santa Cecilia, molti allestiscono l’albero di Natale. A Brindisi apriranno i Primi mercatini di Natale Sotto la Neve Artificiale

che calerà copiosa da Piazza Sottile. Nel Nord Europa, ma anche nell’alto Adige i mercatini di Natale hanno già aperto i battenti da qualche settimana. Sarà possibile acquistare gli addobbi che adorneranno i propri alberi di Natale, da lì a qualche giorno, le statuine artigianali per i presepi o tanti altri articoli che richiamano la tradizione ed il periodo. Tutto questo per tre giorni, ma tante altre iniziative continueranno per un mese e mezzo a cura di associazioni locali e di categoria. Insomma, Brindisi ospiterà tutti coloro che quest’anno vorranno sentire l’atmosfera natalizia in una delle città più antiche del mondo. L’evento Clou sarà però l’arrivo del Vero Santa Claus

che arriverà in nave nel porto della città, il giorno precedente l’apertura ufficiale che avverrà a mezzogiorno del 22 novembre.  Ad accoglierlo, nel pomeriggio del 21, le maggiori autorità e soprattutto tanti bambini. Santa Claus sarà raggiunto dal fratello gemello Ambrogio

ed entrambi accoglieranno, da mezzogiorno a mezzanotte, nell’ex Convento delle Scuole Pie al centro della città, tutti i bambini e le loro famiglie. Santa Claus, anche quest’anno, promuoverà un progetto umanitario: la costruzione all’interno di un orfanotrofio nel Congo voluto da Frate Loren, che prevede di finanziare, con un contributo volontario di 1 euro, i letti e i materassi all’interno all’interno di circa trenta stanze. Saranno i volontari della stessa associazione a gestire le donazioni volontarie. Ma tornando all’evento, non mancheranno i sapori natalizi, ad iniziare dai vini, rigorosamente del territorio e selezionati dall’Associazione Puglia Gourmet così come le pettole a go go, ma anche specialità tipiche proposte da espositori gourmet, provenienti da diverse parti d’Italia, Tra questi sapori i funghi cardoncelli o il baccalà fritto, le caldarroste, le mozzarelle di bufala svuotate e farcite, i dolci tipici, le cioccolate, gli arrosti vari, i salumi di Norcia, ma anche i panzerotti, le tipiche cazzatedde cegliesi e tante altre prelibatezze servite in continuazione sempre da mezzogiorno a mezzanotte. Insomma, a Brindisi il Natale inizierà prima di ogni altra parte d’Italia e la dieta verrà mezza da parte.

Brindisi Città del Natale 2019 è una idea di Antonio Rubino, organizzata dall’Associazione Events & Promotion di Roma, in collaborazione con il Comune di Brindisi, il patrocinio della Regione Puglia.